Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione.

Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Visualizza l'informativa estesa

Accetto

Vivi Firenze

Programma il tuo soggiorno a Firenze e scopri tutti i luoghi e i servizi!

dove dormire Dove dormire
dove mangiare Dove mangiare
shopping Shopping
luoghi di interesse Luoghi di interesse
servizi e utilita Servizi e utilità
cosa fare Cosa fare
eventi Eventi
aree protette Aree protette
esercizi storici Attività storiche

Una mostra all'Archivio di Stato di Firenze ci guida alla scoperta della personalità di Cosimo I dei Medici, primo Granduca di Toscana e di cui ricorre il cinquecentenario dalla nascita.

5.03  MG 8147 dettaglio CosimoI documenti di questa mostra svelano fatti e strategie che il giovane Cosimo, figlio di Maria Salviati  e di un temibile condottiero della famiglia Medici, Giovanni dalle Bande Nere, attuò nella sua ascesa al potere e nella costruzione di una nuova dimensione dignitaria per la famiglia: la creazione (o l'invenzione) del Granducato.

Discendente di un ramo secondario, egli si appropriò di stemma, palazzi e territori toscani progressivamente sempre più vasti.
Per lui, cresciuto in campagna nella villa di Cafaggiolo, la dimora fiorentina di via Larga non era sufficiente, e spostò tutta la famiglia prima in Palazzo Vecchio, il cuore del potere politico e poi a Palazzo Pitti, scelto ed ampliato come vera e propria "reggia".
Amante dell'arte come i suoi predecessori, illuminato nell'amministrazione delle terre, attento a stringere allenaze e amicizie a livello internazionale Cosimo fu Granduca perché il Papa Pio V procurò a lui e ai suoi eredi questo titolo, inventato per l’occasione, che lo innalzava ad un rango superiore alla gran parte degli altri piccoli stati italiani.

Grazie a una selezione degli innumerevoli documenti conservati nell'Archivio, tutta la vicenda politica e umana di Cosimo torna alla luce: le sue eclatanti nozze con Eleonora da Toledo, figlia del vicerè spagnolo di Napoli; le seconde nozze con Camilla Martelli; l'istituzione di importanti (e ancora esistenti) centri artistici come l'Accademia delle Arti del Disegno; la corrispondenza con Vasari e Michelangelo Buonarroti.

Cosimo I e l'invenzione del Granducato è una mostra che racconta un uomo, un sovrano, una città e una regione.

All'Archivio di Stato di Firenze dal 23 novembre 2019 al 18 gennaio 2020. 

Aperta in orario 9-17 dal lunedì al venerdì; sabato 9-13. Chiuso domenica e festivi

 

Pubblicato il 15/11/2019

Approfondisci su mappa


Aree naturali protette Aree naturali protette
Cosa fare Cosa fare
Dove dormire Dove dormire
Dove mangiare Dove mangiare
Esercizi storici Esercizi storici
Eventi Eventi
Luoghi di interesse Luoghi di interesse
Servizi e utilità Servizi e utilità
Shopping Shopping