Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione.

Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Visualizza l'informativa estesa

Accetto

fbtwytin

Scegli lingua:

vallombrosa

Il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi spicca, dal punto di vista naturalistico, come una delle aree forestali più pregiate d’Europa, il cui cuore è costituito dalle Foreste Demaniali Casentinesi, al cui interno si trova la Riserva Naturale Integrale di Sasso Fratino.

il parco delle foreste casentinesiLa superficie del Parco si estende per 38.818 ettari, a cavallo tra l'Emilia Romagna e la Toscana, dal monte Falterona a nord, al passo dei Mandrioli a sud. Il paesaggio cambia tra un versante e l'altro, dolce quello toscano ripido e accidentato quello romagnolo. Di grande fascino e importanza storica sono i due poli religiosi di Camaldoli e La Verna.
L’area protetta si può visitare con piacevoli escursioni a piedi, in mountain bike, a cavallo o, in inverno, con gli sci da escursionismo lungo gli oltre 650 chilometri della rete sentieristica. Con i colori dell'autunno, una visita del Parco è molto consigliata, ma non è da meno la versione invernale, per la presenza assicurata di neve.
Si propongono qui di seguito alcuni itinerari all'interno del Parco, con le loro relative specifiche tecniche e di percorrenza:

 

Acquacheta: la cascata dell'Acquacheta, citata da Dante nella Divina Commedia, segna una valle molto interessante, contornata da boschi. Il punto di partenza di questo sentiero (il nr. 2) è il paese di San Benedetto in Alpe, sul versante romagnolo, si raggiunge la cascata e poi la Piana dei Romiti. Il sentiero è lungo circa (andata) km. 4,5. Il dislivello in salita è di mt. 250. Il tempo di percorrenza è di circa ore 4,30.

L'itinerario è consigliato nel periodo aprile-giugno; settembre-novembre.

 

Castagno d'Andrea: un percorso alla scoperta della civiltà del castagno, pianta da cui dipendeva la vita di intere famiglie in quanto le castagne costituivano la base dell'alimentazione delle genti di montagna. Il percorso (sentiero nr. 7) ha una lunghezza complessiva di km. 3 e si svolge ad anello; il dislivello in salita è di mt. 150. Il tempo di percorrenza è di circa ore 2.

Può essere fatto nel periodo compreso fra aprile e novembre.

 Per informazioni ci si può rivolgere ai due centri visita del Parco nel territorio fiorentino:

Centro Visita Castagno d'Andrea
Comune di San Godenzo

Centro Visita Londa

www.parcoforestecasentinesi.it
www.ecotondo.org

Pubblicato il 10/2/2014

Approfondisci su mappa


Aree naturali protette Aree naturali protette
Cosa fare Cosa fare
Dove dormire Dove dormire
Dove mangiare Dove mangiare
Esercizi storici Esercizi storici
Eventi Eventi
Luoghi di interesse Luoghi di interesse
Servizi e utilità Servizi e utilità
Shopping Shopping