Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione.

Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Visualizza l'informativa estesa

Accetto

fbtwytin

Scegli lingua:

vallombrosa

Il territorio di Firenze offre una varietà di itinerari da percorrere a piedi. Uno di questi è denominato "le Vie dell'Appennino" e da Firenze porta alle sorgenti dell'Arno, sul Monte Falterona.


Le-Vie-dellAppennino-Falterona-1Si tratta di un percorso trekking di circa 80 km, suddivisi in cinque tappe. Il punto di partenza è Fiesole, l'antico insediamento etrusco sul colle a nord di Firenze, che può essere raggiunto con un bus dalla città.
Da lì, attraversando oliveti e boschi di cipressi, la prima tappa termina al Santuario della Madonna del Sasso: sorto sul luogo dove nel XV secolo si verificarono alcune apparizioni miracolose della Vergine e da cui si può godere di un magnifico panorama sulla valle sottostante.
La seconda tappa porta il camminatore attraverso una parte del sentiero delle burraie fin sulla sommità del Monte Giovi, il cui nome fa intuire la dedicazione alla maggiore divinità romana e abitato fin dall'epoca etrusca, che ospitò importanti divisioni partigiane alla fine della Seconda Guerra Mondiale.
Successivamente l'itinerario si snoda sul fianco di Monte Giovi scendendo verso la Val di Sieve, attraversando l'abitato di Rufina, patria dell'omonimo Chianti che viene lì celebrato nel Museo della Vite e del Vino, per poi proseguire nel versante opposto fino a Borselli. La salita prosegue il quarto giorno attraverso le foreste che coprono la Montagna Fiorentina fino ad arrivare sul crinale; e da lì lo sguardo spazia dal Casentino al Falterona.
L'ultima tappa è caratterizzata da un notevole dislivello che, in pochi chilometri, porta alla sommità del Monte Falterona, luogo di nascita del fiume Arno, come celebrato dai versi di Dante:
"per mezza Toscana si spazia
un fiumicel che nasce in Falterona
e cento miglia di corso nol sazia "
(Purgatorio, Canto XIV)

L'itinerario "Le Vie dell'Apppennino" è stato realizzato dal Associazione di volontariato giovanile Gruppo Perché No, di Borselli, uno dei paesi toccati dal percorso.
Maggiori informazioni, così come le tracce GPS, possono essere reperiti sul sito www.leviedellappennino.it

 

 

Pubblicato il 8/2/2018

Approfondisci su mappa


Aree naturali protette Aree naturali protette
Cosa fare Cosa fare
Dove dormire Dove dormire
Dove mangiare Dove mangiare
Esercizi storici Esercizi storici
Eventi Eventi
Luoghi di interesse Luoghi di interesse
Servizi e utilità Servizi e utilità
Shopping Shopping