Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione.

Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Visualizza l'informativa estesa

Accetto

fbtwytin

Scegli lingua:

02

Se sei a Firenze per più giorni, oppure ci sei già stato, ecco qualche suggerimento per ampliare le tue conoscenze. Per esempio, di qua d'Arno è consigliata la visita al  Museo dell'Opera del Duomo.

ponte vecchioIl Museo, in un nuovo allestimento, raccoglie tutte le opere provenienti dalla Cattedrale, come le parti della facciata originaria, o sculture per essa realizzate, fra cui la Maddalena lignea di Donatello e la Pietà di Michelangelo.

Percorrendo via del Proconsolo ti imbatti nel Palazzo Nonfinito, opera incompiuta (da cui il nome) di Buontalenti. Al suo interno l'interessante sezione di Antropologia del Museo di Storia Naturale.
Poco più avanti ecco il Palazzo del Capitano del Popolo, detto Bargello, oggi sede del Museo del Bargello con alcune delle più importanti opere di scultura rinascimentale italiana, opere di artisti come Donatello e Ghiberti, Michelangelo, Cellini e Giambologna.

Opere di Michelangelo si trovano anche nella vicina Casa Buonarroti; siamo veramente a due passi dall'ampia piazza Santa Croce: concediti al visita alla basilica dell'ordine francescano, eretta fra la fine del Duecento e il Trecento. La facciata è ottocentesca, ma l'interno, gotico, è un luogo memorabile per gli affreschi di Giotto e vero e proprio Pantheon delle glorie italiane.  Fa parte del circuito di visita anche il Museo dell'Opera, con la elegante Cappella dei Pazzi, di Brunelleschi.

Se percorri via de' Benci, diretto verso l'Arno, troverai alla tua sinistra un palazzo rinascimentale, il Museo Horne, che raccoglie dipinti, oggetti, mobili, che ricreano l'arredo di una casa rinascimentale. E attraversando l'Arno, ecco il palazzo di un altro celebre collezionista, Stefano Bardini: un museo -gioiello, da non perdere.

Gli appassionati di scienza non dovranno lasciarsi sfuggire, sulla riva destra del fiume, il Museo Galileo che custodisce importanti strumenti scientifici, compresi i cannocchiali originali dello scienziato. 
Riattraversato l'Arno si può salire per le ripide e suggestive Costa Scarpuccia e Costa San Giorgio e raggiungere uno dei luoghi più spettacolari di Firenze, Forte Belvedere.

Progettato da Buontalenti nell'ultimo decennio del Cinquecento, è una villa fortificata in posizione sopraelevata sulla città: da qui si gode una delle migliori viste su Firenze. 

Con una bella passeggiata all'ombra degli alberi del viale dei Colli si raggiunge la basilica romanica di San Miniato al Monte. La facciata in marmo bianco e verde è tipicamente fiorentina, i motivi geometrici si ritrovano anche nel luminoso interno. Anche dal piazzale antistante la chiesa si gode una bella vista, così come dal vicino piazzale Michelangelo, molto amato dai turisti.

 

Pubblicato il 5/7/2016

Approfondisci su mappa


Aree naturali protette Aree naturali protette
Cosa fare Cosa fare
Dove dormire Dove dormire
Dove mangiare Dove mangiare
Esercizi storici Esercizi storici
Eventi Eventi
Luoghi di interesse Luoghi di interesse
Servizi e utilità Servizi e utilità
Shopping Shopping