Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione.

Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Visualizza l'informativa estesa

Accetto

fbtwytin

Scegli lingua:

teatro dellopera

Giunto all'edizione numero 81, è uno dei più antichi festival musicali d’Europa, fiore all’occhiello della programmazione del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino.

OGIDalle sue origini (1933) questa rassegna, che si apre tradizionalmente intorno ai primi di maggio, richiama annualmente migliaia di spettatori dall’Italia e dall’estero per l’altissimo livello qualitativo della programmazione.
Il Maggio Musicale Fiorentino quest’anno propone un cartellone particolarmente ricco di eventi: ben 120 appuntamenti (fra opere liriche, concerti, danza, recital, incontri) a Firenze, soprattutto nel nuovo Teatro del Maggio Musicale al Parco delle Cascine, ma anche in altri luoghi della città e di tutta la Toscana.

Inaugurazione in grande stile, quella del 5 maggio, con tanto di fuochi d’artificio! In mattinata, dopo la Lectio Magistralis di Bernardo Valli nell’Aula Magna dell’Università di Firenze, concerto in piazza Signoria degli ottoni del Maggio, a mezzogiorno; alla Fondazione Franco Zeffirelli (Piazza San Firenze, ore 15,30) un concerto con pagine tratte dalle opere più amate dal Maestro. “Firenze Ballo 1944 - Grande adagio popolare”, con le coreografie di Virgilio Sieni, va in scena dalle 17,00 in piazzale Vittorio Gui, proprio davanti all’entrata del Teatro del Maggio, dove alle 19,00 il maestro Fabio Luisi dirigerà Cardillac, un’opera d’ispirazione espressionista composta da Paul Hindemith nel 1926 (repliche il 9, 12 e 15 maggio). A seguire, nella vicinissima Stazione Leopolda, Re-Mark di San Jijia (produzione multimediale di Fabbrica Europa) seguito alle 23,30 da un grande spettacolo pirotecnico, sempre di fronte al Teatro del Maggio.

Tante altre sono le opere liriche in programma. La battaglia di Legnano di Giuseppe Verdi (22, 25, 27, 31 maggio), regia di Marco Tullio Giordana; Infinita tenebra di luce opera di Adriano Guarnieri ispirata alle poesie di Rainer Maria Rilke; Il Prigioniero/Quattro pezzi sacri (Teatro Goldoni, 19, 21, 23 giugno) di Luigi Dallapiccola, diretta da Zubin Mehta; La Dafne di Marco da Gagliano (Grotta del Buontaleni, Boboli, 25, 27, 29 giugno) diretta da Federico Maria Sardelli nella versione originale del 1611. Gran finale l’11 e il 13 luglio col Macbeth di Giuseppe Verdi, in forma di concerto, diretto da Riccardo Muti, nel 50esimo anniversario del debutto del Maestro a Firenze.
La rassegna di concerti sinfonici è particolarmente ricca e vede alternarsi numerosi ensemble, oltre all’Orchestra e Coro del Maggio Musicale, diretti da celebri Direttori: John Axelrod (24 maggio, musiche di Bernstein e Shostakovich), Fabio Luisi (29 maggio, “Paulus” di Mendelssohn-Bartholdy), Lorenzo Viotti (1 giugno, Webern, Rachmaninov) Mikhail Jurowski e James Conlon (7 e 10 giugno, "Ciclo Shostakovich"), Zubin Mehta (22, 28, 30 giugno: Shostakovich;, Schubert, Brahms - col pianista András Schiff, le ultime due date). I vari Complessi del Maggio (gli Ottoni, il Coro delle voci bianche, i Cameristi) terranno dal 5 maggio al 10 luglio una serie di concerti al Teatro del Maggio, ma anche in altri luoghi “aperti” della città; due particolari voci recitanti: il 3 giugno Alessio Boni (Joyce) e il 18 giugno Elio (Charms). Come da tradizione l’Orchestra e il coro del Maggio si esibiranno nell’ambito della Santa Messa del 24 giugno, in Duomo, per la festività di San Giovanni Battista, Patrono di Firenze. Interessante anche la rassegna Schubert Forte e Piano,in collaborazione con l’Accademia Bartolomeo Cristofori, interamente eseguita su fortepiano.
Assolutamente imperdibili i Recital di Murray Perahia (30 maggio, Bach, Schubert, Mozart, Beethoven) e Grigory Sokolov (11 giugno, Haydn, Schubert), due autentici giganti del pianismo internazionale.

Torna finalmente la Danza al Maggio, con Erodiade, al Teatro Goldoni, coreografia di Julie Ann Anzilotti ispirata a Mallarmé (10 e 11 maggio); un balletto con coreografie di Anne Teresa De Keersmaeker alla Pergola (2 e 3 giugno) sulle note delle suite per violoncello di Johann Sebastian Bach. La compagnia Virgilio Sieni propone una serie di incontri (29, 30 giugno) dedicati al gesto e alla natura, fra le rive d’Arno, le Cascine. e il Teatro del Maggio dove il 3, 4, 5 luglio si terrà l’evento Brodsky/Baryšnikov col grande ballerino russo che interpreta alcune liriche del celebre poeta e saggista, suo connazionale.
Per la sezione Maggio contemporaneo (6 maggio – 7 luglio) in programma concerti, sempre con grandi nomi ed ensemble (Mario Ruffini, Homme Armé, Tempo Reale/Maggio Elettrico, Orchestra della Toscana, G.A.M.O.) che, oltre ad un repertorio classico, propongono repertori contemporanei. Due concerti saranno dedicati a Sylvano Bussotti e Mario Castlenuovo-Tedesco, protagonisti della musica italiana dei primi del Novecento.
Particolarmente ricca la serie di incontri e conferenze Rimembranze Maggio (17 maggio – 10 luglio) su grandi figure di artisti, direttori, compositori, pittori che hanno fatto la storia del Maggio.
E ancora rassegne cinematografiche, concerti nei musei, “Domeniche delle bande” in piazza Signoria, iniziative per i bambini… insomma una grandiosa invasione musicale che coinvolgerà piacevolmente tutta la città per oltre due mesi!

Per informazioni sul programma completo, acquisto biglietti (in vari punti della città e anche on-line) e altri dettagli, visita il sito.

Maggio Musicale Fiorentino, dal 5 maggio al 13 luglio 2018, presso il Teatro del Maggio Musicale e altre location.

 

 

 

 

Pubblicato il 16/4/2018

Approfondisci su mappa


Aree naturali protette Aree naturali protette
Cosa fare Cosa fare
Dove dormire Dove dormire
Dove mangiare Dove mangiare
Esercizi storici Esercizi storici
Eventi Eventi
Luoghi di interesse Luoghi di interesse
Servizi e utilità Servizi e utilità
Shopping Shopping