Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione.

Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Visualizza l'informativa estesa

Accetto

fbtwytin

Scegli lingua:

teatro dellopera

Il Museo dell'Opera del Duomo di Firenze, dopo qualche anno di chiusura, il 29 ottobre ha riaperto le sue porte completamente rinnovato.

abacucLe novità sono numerose e lo renderanno una delle esperienze museali più interessanti della città per l'ambito della scultura medievale e primo-rinascimentale e per l'unicità della grande "fabbrica" della Cattedrale in genere. Il Museo fu fondato nel 1891 per custodire le opere, create per gli interni e gli esterni del complesso: Cattedrale, Campanile, Battistero.

Oggi come in passato il compito del Museo è quello di presentare in modo adeguato le opere fatte per il complesso, facendo anche uso delle novità tecnologiche e digitali.

Per un'esposizione migliore e di maggiore effetto l'Opera del Duomo ha acquistato nuovi locali adiacenti, ampliando i volumi. In particolare lo spazio di un precedente teatro sarà la più grande sorpresa del nuovo museo: in questo enorme ambiente è stata ricostruita l'antica facciata della Cattedrale, quella disegnata da Arnolfo di Cambio che rimase a un'altezza pari a un terzo del previsto ed abbattuta nel 1587. È la prima sala del Museo.

Su questa ricostruzione verranno ricollocate statue e decorazioni musive che erano destinate alla facciata. quelle poste in alto troveranno spazio in basso, per poter essere ammirate meglio. La sala della facciata ospiterà anche la Porta del Paradiso di Ghiberti, oltre alle altre due porte, in modo da poter osservare da vicino e nei più piccoli dettagli le figure riportate; inoltre saranno posti lì accanto anche i due grandi sarcofagi romani che per tutto il Medioevo e Rinascimento stettero all’esterno del Battistero.

Quali sono le opere più famose di questo Museo? La Maddalena penitente di Donatello, la Pietà di Michelangelo, i Profeti di Donatello, le formelle realizzate per il Campanile, le Cantorie di Luca della Robbia e di Donatello, solo per citare la scultura; molto interessanti anche i modelli lignei dei progetti di Bernardo Buontalenti, Dosio, Silvani per la facciata "nuova" che doveva sostuire la precedente ma che fu invece realizzata solo nel 1887, in stile neogotico.

L'intera superficie espositiva del nuovo Museo è di 5.500 mq per un totale di 25 sale disposte su tre piani.

Il Museo dell’Opera del Duomo fa parte del sistema museale del Grande Museo del Duomo che comprende il Duomo di Firenze, la Cupola del Brunelleschi, la Cripta di Santa Reparata, il Battistero di San Giovanni e il Campanile di Giotto.  

Il prezzo del Museo è di 15 euro e include tutto il complesso del Duomo: Nuovo Museo dell'Opera del Duomo, Cupola, Campanile, Battistero e Cripta. L'ingresso alla Cattedrale (chiesa) è gratuito per tutti.

Fino al 24 gennaio 2016 è inoltre possibile acquistare un biglietto cumulativo (valido 24 ore dal momento dell'acquisto) che comprende l'accesso alla mostra di Palazzo Strozzi, "Bellezza divina", al Nuovo Museo dell'Opera del Duomo e al Battistero, al prezzo di 12 euro.

www.ilgrandemuseodelduomo.it

 

 

Pubblicato il 2/12/2015

Approfondisci su mappa


Aree naturali protette Aree naturali protette
Cosa fare Cosa fare
Dove dormire Dove dormire
Dove mangiare Dove mangiare
Esercizi storici Esercizi storici
Eventi Eventi
Luoghi di interesse Luoghi di interesse
Servizi e utilità Servizi e utilità
Shopping Shopping