Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione.

Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Visualizza l'informativa estesa

Accetto

fbtwytin

Scegli lingua:

teatro dellopera

Per la prima volta le statue di porcellana di Doccia vengono esposte presso il Museo Nazionale di Scultura del Bargello.

Il marchese Carlo Ginori fondò a Doccia, a Sesto Fiorentino in prossimità di Firenze, la più antica manifattura italiana bellbargdi porcellana nell'anno 1735, iniziando così la tradizionale produzione destinata ad imbandire i ricchi banchetti delle più rinomate dimore signorili del tempo. Nasce in questo periodo il motivo "a stoia", ancora oggi un must have della collezione. Il marchese raccolse in modo sistematico le forme presenti nelle botteghe appartenute agli scultori attivi dal tardo Rinascimento al Barocco, servendosene per creare i modelli della sua grande scultura in porcellana; acquistò inoltre modelli dagli ateliers degli scultori fiorentini del tempo, o commissionò riduzioni dalle più celebri statue antiche.

Nel 1896 la Manifattura diventa Manifattura Richard Ginori e nel 1923 Giò Ponti ne sarà il direttore artistico, a cui seguiranno negli anni, fino ai nostri giorni, i più importanti designer italiani.

La collezione di modelli per le porcellane venne ampliata dagli eredi del marchese Carlo Ginori e tutti i manufatti si potrebbero ammirare, se fosse aperto, nel Museo Richard-Ginori, uno dei musei industriali più antichi al mondo. Nella speranza che si presentino le condizioni per la riapertura del museo, ecco l'esposizione a Firenze, presso un "tempio" della scultura, il Museo del Bargello. 

Nell'esposizione attuale sono visibili nella loro smagliante bellezza le più importanti sculture prodotte nel primo periodo della Manifattura in dialogo con opere della collezione permanente del Museo e presentate in confronti inediti con cere, terrecotte o bronzi, che servirono come modello. Strepitoso il camino - ai cui lati si riconoscono le riduzioni delle allegorie michelangiolesche presenti alle Cappelle Medicee - restaurato per questa occasione.

Divisa in sei nuclei tematici, la mostra narra la storia della trasformazione di un'invenzione scultorea in una porcellana. Dal Museo Ginori due pezzi importanti della collezione, oltre al già citato camino, la Venere dei Medici, che riproduce la famosa statua della Tribuna, presso gli Uffizi. 

 La mostra La Fabbrica della Bellezza. La Manifattura Ginori e il suo popolo di statue si tiene presso il  Museo del Bargello, dal 18 maggio al 1° ottobre 2017

Orario del museo, info +39 055 2388606

 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicato il 3/5/2017

Approfondisci su mappa


Aree naturali protette Aree naturali protette
Cosa fare Cosa fare
Dove dormire Dove dormire
Dove mangiare Dove mangiare
Esercizi storici Esercizi storici
Eventi Eventi
Luoghi di interesse Luoghi di interesse
Servizi e utilità Servizi e utilità
Shopping Shopping